Thursday, January 4, 2018

of The Last Jedi -- sull'Ultimo Jedi


So I am pretty much just writing down some random shit. With teenagers in the house you need to master the art of talking about random shit, because that's 99% of the communication with them, you need to keep it flowing so you can occasionally insert that vital message about condoms and such and it won't sound as awkward. 

So I went with my kids to see the latest Star Wars movie, THE LAST JEDI. We put on our 3-D glasses and as soon as I stretched out my arms to catch the first spaceship coming my way, I was harshly reprimanded by my son, for whom Star Wars is a religion and deserves to be watched in still solemnity. 
It was 3-D and for sake of consequentiality I have 3 comments on this movie:

1. The only main character who in the movie is still alive to guide the resistance, is Princess Leia, who also happens to be the only character who in real life is dead. How are they going to move on from here? Of course the Jedi can always come back from the dead, which brings me to the next point:

2. When Luke Skywalker sends a projection of himself (and I know I am using the wrong terminology here) to fight Kylo Ren, he choses to send the one with the best hairstyle. A choice I support 100%. Of course I immediately noticed the shocking revelation that he's the ONLY JEDI who ever lived, who is able to appear somewhere else WHILE HE IS STILL ALIVE (my son told me afterwards, I was too busy wrapping my head around how damn hot Mark Hamill still is at 66).

3. Rose. That Disney character awkwardly forced into a Star Wars movie. What were they thinking? And when she crashes into Finn because "that's how we are going to win: Not fighting what we hate, but saving what we love"?! 
OH PLEASE! 
And as if this were not nauseating enough, she proceeds to peck him on the lips before she passes out. I was waiting for Elsa to appear and rightfully freeze both of their politically correct asses on the spot. And I quote my son, the Star Wars adept: "Star Wars is not about saving. It's about obliterating."

Amen. 


----------------

Be', adesso butto giù un po' di cazzate a caso. Quando si hanno in casa degli adolescenti, si diventa degli esperti delle cazzate a caso, perché costituiscono il 99% della comunicazione che deve essere a tutti i costi mantenuta perché si possa di tanto in tanto infilarci quel dettaglio fondamentale sui preservativi, facendolo sembrare casuale. 

Sono andata coi ragazzi a vedere L'ULTIMO JEDI, il film di Star Wars uscito qualche settimana fa. Ci siamo infilati i nostri occhiali 3-D e non appena ho allungato un braccio per acchiappare la prima nave spaziale che mi stava arrivando in faccia, sono stata strapazzata da mio figlio per il quale Star Wars è una religione alle cui funzioni bisogna assistere composti e in solenne silenzio.
Era in 3-D e quindi per amor di logica, ho 3 commenti sul film:

1. L'unico personaggio che nel film è ancora vivo e quindi in grado di guidare la resistenza, è la Principessa Leia, che purtroppo è anche l'unico personaggio che nella vita reale è morto. Come faranno? È vero che gli Jedi possono sempre tornare, come Master Yoda, il che mi porta al prossimo punto:

2. Quando alla fine del film Luke Skywalker manda una proiezione di se stesso (e sono certa che questo non è il termine adatto) a combattere contro Kylo Ren, sceglie di mandare quella col taglio di capelli migliore, cosa che farei anch'io. Naturalmente ho subito notato come Luke fosse l'unico Jedi mai esistito a riuscire ad apparire da un'altra parte NONOSTANTE FOSSE ANCORA VIVO! (me l'ha detto mio figlio, io ero troppo concentrata a chiedermi come cavolo faccia Mark Hamill a essere ancora così figo a 66 anni).

3. Rose.  Quel personaggio Disney cacciato a forza nel film, ci sta come i cavoli a merenda. Un'idea del cavolo, proprio. E quando si scontra con Finn perché "è così che vinceremo, non combattendo ciò che odiamo, ma salvando ciò che amiamo"?! 
MA PER FAVORE!
E come se ciò non fosse ancora abbastanza stucchevole, gli da un bacio sulle labbra prima di perdere i sensi.
Mi aspettavo che per lo meno arrivasse Elsa a congelarla per ben per togliere di mezzo lei e la sua lezioncina di morale. Cito mio figlio, il seguace di Star Star Wars: "In Star Wars non si salva. Si oblitera."

Amen. 







No comments:

Post a Comment