Sunday, January 28, 2018

of 10 reasons to love Roger Federer -- su 10 ragioni per amare Roger Federer


This is a fantastic time to be alive. We've got antibiotics, Spotify and Roger Federer
Every time he plays in one of the Grand Slam finals, I lose 10 years of my life.
Oh Lord, I cannot take it, the tension, the excitement, the anticipation. 

So this morning at 9:30 Zürich time I was ready. 
My sister was up at 3:30 am Miami time. 
If she thinks that this is going to win her some extra fan points she should think again, I have a Swiss passport.

I just cannot sit still and watch. First breakfast, then I dusted the living room, I texted my sister and my mother who was also watching from Italy (same time zone), played my guitar, rearranged the books on the shelves, alphabetised the CDs, played some more guitar, did some jumping jacks and 200 sit-ups (2), all while  keeping my eyes glued on the TV screen, so much that they were drying up from lack of blinking. 

Ad he did it. He won his 20th Grand Slam at 36 years of age. 
Tired? Tell me about it, I was exhausted.

So, here are 10 REASONS TO LOVE ROGER FEDERER:
  1. Because he is so much of a man, that he is not ashamed to cry.
  2. Because his game combines such power and grace that you can't help but think of what e gentle, yet forceful... husband he must be. 
  3. Because no matter the pressure, he never turns into an angry jerk, he keeps his composure and concentration. No cursing. No smashing rackets. He knows his kids are watching.
  4. Because even in the midst of such a tense game, when one of the ball boys catches a flying ball, he pauses to smile at him
  5. Because he is not married to a model but to a real, beautiful woman. 
  6. Because when he last won Wimbledon, he first hugged and kissed his awaiting wife and parents before turning to greet the royals. 
  7. Because he is always available to his fans, even when my teenage son crashed the BBQ he was having with his family in the Swiss mountains, he took the time to say hi, take a selfie, admire his bike and tell him to be careful while he patted him on the back (never washed that T-shirt again). 
  8. Because he doesn't fit in any stereotype and does it playfully. 
  9. Because he goes through his astonishingly successful career with a sort of childlike wonder that sets him apart from everybody else. That makes him take selfies on the Zürich lake ferry, or pictures of the mountains when he goes hiking. 
  10. Did I mention gentle and forceful? Gentle and yet forceful

So this is why I watch tennis with my daughter, to let her know that every woman deserves her own Roger Federer. 
Or a bit of the real one in case they went through the trouble of obtaining a Swiss passport.


-------------------------

Che periodo storico fantastico questo. Abbiamo gli antibiotici, Spotify e Roger Federer. 

Ogni volta che gioca nella finale di un Grand Slam, perdo 10 anni di vita.
Mio Dio, non ce la faccio, che sofferenza, che tensione, che emozione!

Stamattina alle 9:30 ora di Zurigo ero pronta. 
Mia sorella si è alzata alle 3:30 del mattino, ora di Miami.
Se pensa con ciò di dimostrare più devozione di me si sbaglia di grosso, io ho il passaporto svizzero, ecco.

Non riesco a stare seduta a guardare. Prima la colazione, poi spolverato tutto il soggiorno, mandato messaggi con mia sorella e mia mamma (lei nel mio stesso fuso orario), suonato la chitarra, messo a posto i libri nella libreria, messo i CD in ordine alfabetico, suonato ancora un po' la chitarra, fatto saltelli e 200 addominali (2), il tutto senza mai staccare dalla tele gli occhi che si sono quasi seccati perché non battevo nemmeno ciglio per non perdermi niente. 

E ha vinto. A 36 anni il suo ventesimo Grand Slam. Stanco? A chi lo dici, ero distrutta. 

Ed ecco qui 10 RAGIONI PER AMARE ROGER FEDERER:
  1. Perché è talmente uomo che non si vergogna di piangere
  2. Perché gioca con una tal combinazione di grazia e potenza che non si può fare a meno di pensare che faccia lo stesso anche a letto casa. 
  3. Perché anche quando è sotto pressione, non diventa mai un cafone incazzato, rimane composto e concentrato. Niente parolacce. Niente racchette sfasciate. Sa che i suoi figli lo guardano.
  4. Perché anche nel mezzo di una partita così importante, quando un raccattapalle acchiappa una palla al volo, si gira a sorridergli.
  5. Perché non è sposato con una modella ma con una donna vera.
  6. Perché l'ultima volta che ha vinto Wimbledon, ha abbracciato e baciato prima lei e i suoi genitori e poi si è girato a salutare la famiglia reale.
  7. Perché è sempre disponibile per i suoi fans, perfino quando mio figlio da ragazzino ha interrotto il barbecue che stava facendo in montagna con la sua famiglia per farsi una foto con lui, lo ha trattato con gentilezza complimentandolo per la sua bici e dicendogli di fare attenzione mentre gli dava una pacca sulla spalla (maglietta mai più lavata). 
  8. Perché non appartiene a nessuna categoria e lo fa divertendosi.
  9. Perché vive questa sua carriera pazzesca con una sorta di meraviglia infantile che lo distingue da chiunque altro. Come quando si fa i selfie sul traghetto del lago di Zurigo, o sorridente mentre è in gita tra le sue montagne.
  10. Ho già parlato di grazia e potenza? Ecco. 
Ed è per questo che guardo il tennis con mia figlia. Perché sappia che ogni donna si merita il suo Roger Federer. 
O un po' di quello vero nel caso si sia presa la briga di ottenere la cittadinanza svizzera. 

(Pic from Sky Sports)



2 comments:

  1. In effetti Federer sembra un giocatore d'altri tempi, sia nel gioco che nel modo di fare.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Cara, è perché nell'era dei cafoni la classe viene considerata d'altri tempi. E la grazia (e la potenza).

      Delete