Thursday, November 16, 2017

of the Shazam for food -- sul Shazam per magnà

So for us who were kids in the 80s, our favorite songs played elusive on the radio and just if we owned cutting-edge technology (in the form of an integrated cassette-player/recorder) could we get a hold of them and replay them on demand. 
They had of course the voices of the DJs overlapping on the music at the beginning and the end of the song, but it was ok. 
George Michael was singing and his Careless Whisper was all that mattered.

Of course now that this crazy technology lets you OWN any song you like on your telephone, people from my generation are going crazy, it's like we won the lottery, I download a trillion songs with Spotify. 
A day. 

So I was thinking: this app that recognises songs in real time is great and everything, but couldn't the Apple geniuses come up with the same kind of thing for food? Like if I go to a restaurant and have the best risotto of my life, why can't I take a picture of it and have my iPhone tell me the ingredients and procedure of the recipe? How hard can it be? 
Coding is not really my thing, so I am just offering you software geeks this great idea, free of charge, so there. 

In reality this post is not about risotto. Is that I wanted to write something with George Michael's name in it, because you know, it's been almost one year and that sucks. 

Also, in this regard, I have a confession to make: never been a tech whiz. When I finally got a serious stereo system, I was ecstatic recording my Wham LPs on cassettes, so I could play them on my yellow Sony Walkman
Once I got upset that the length of the LP didn't match the length of the tape, there was still quite a bit of blank tape left at the end of the last song, and I didn't want to use the FF button on my Walkman because it would have drained the batteries. So feeling EXTREMELY SMUG, I surgically operated the cassette, opened it by carefully unscrewing the tiny screws and cut off the excess tape.

The result? No more blank tape but instead George Michael singing like Alvin from the Chipmunks.

------------------

Per noi che siamo cresciuti negli anni 80, le nostre canzoni preferite scorrevano inafferrabili alla radio, ed è solo quando finalmente abbiamo avuto quelle futuristiche radio con il registratore integrato, che abbiamo potuto registrarcele e riascoltarle a piacimento. Certo c'erano le voci dei DJ di 105 che rovinavano sia l'inizio che la fine della canzone, ma dopotutto erano George Michael e il suo Careless Whisper, e andava bene lo stesso. 

Naturalmente ora che grazie a questa tecnologia possiamo mettere le mani su QUALUNQUE canzone vogliamo, diventiamo matti come se avessimo vinto la lotteria. Io mi scarico un miliardo di canzoni con Spotify. 
Al giorno. 

Quindi stavo pensando: questa app che riconosce le canzoni è veramente divertente, ma questi geni della apple, non potrebbero venire fuori con un programma simile che invece delle canzoni, riconosce le ricette? Tipo che se sono a un ristorante e ordino il miglior risotto del mondo, perché non posso fotografarlo e avere automaticamente la ricetta? Non può essere così difficile. 
"Coding" non è proprio la mia specialità (è quello che faccio coi capelli prima di uscire a correre: mi faccio la coda), quindi vi regalo quest'idea favolosa, ecco.

In realtà questo non è un post sul risotto ma su George Michael, perché fra poco sarà un anno e mi dispiace ancora. 

A proposito, questo mi sembra il momento ideale di fare una confessione: non ho mai avuto grandi doti tecnologiche. Quando finalmente ho avuto uno stereo decente, ero fuori di me dalla gioia perché potevo registrare i miei LP degli Wham su cassetta e portarmeli in giro nel mio Walkman della Sony giallo. 
Una volta però, siccome la lunghezza dell'LP non corrispondeva alla lunghezza del nastro e ne avanzava ancora un bel po' alla fine (non volevo usare tasto FF per non scaricare le batterie), ho deciso di fare un'operazione chirurgica alla cassetta. Cavoli come mi sentivo furba. Ho svitato le vitine, tagliato via il nastro in eccesso e riattaccato il capo alla bobina. Fatto.

Il risultato? Niente più nastro in eccesso ma adesso George Michael cantava come Alvin dei Chipmunks. 

(pic from Retrostylemeida.co.uk)

2 comments:

  1. Oddio che ridere! :D Grandissima! Per riempire lo spazio mancante di solito ci mettevo altre canzoni sciolte. Non mi sarei mai sognata un'operazione chirurgica del genere! Io al massimo con la matita giravo le rotelle quando il nastro usciva.
    Ma perchè poi il nastro veniva letto più velocemente?? Povero George Alvin!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Cara, proprio la domanda che speravo non mi facessi... penso che sia perché il registratore girava alla stessa velocità, ma essendoci meno nastro lo tirava più in fretta... o qualcosa del genere...

      Delete