Thursday, November 9, 2017

of the electoral law -- sulla legge elettorale


So we have this ongoing joke in my home country. 
It's called elections. 
Or rather lack thereof. 
The political elite in Italy has been able to perpetuate itself like an incurable disease for decades, disregarding the public opinion, shamelessly stuffing their pockets and their relatives', friends', associates', brown nosers' with public money. 

But it just happens that every so often (perhaps twice in every citizen's lifespan, so with pretty much the same frequency of a solar eclipse) political elections become unavoidable. 

What happens then? 

The government AND the opposition scramble frantically to come up with a new and improved strategy to screw us: they change the electoral law. 

They try to make us believe that it's in the interest of the country, whereas actually this sudden legislative ardour is meant exclusively to perpetuate the politicians' own power and privileges.

They like calling the new electoral laws with phoney Latin-sounding names to try and sound erudite, such as Mattarellum or Rosatellum, all originating from the ancient verbal form WE'LL-SCREW-YOU-UM.


--------------------


Nel mio paese d'origine abbiamo questa barzelletta.
Si chiama elezioni.
O meglio l'assenza di elezioni.
La casta dei politici in Italia è riuscita a perpetuare sé stessa per decenni come una malattia incurabile, fregandosene dell'opinione pubblica, riempiendosi le tasche (e quelle di tutti i parenti, amici, associati, lecchini di 3 generazioni) di soldi pubblici senza vergogna alcuna. 

Però a volte capita (circa un paio di volte nell corso della vita di ogni cittadino, quindi con la stessa frequenza di un'eclissi solare) che le elezioni politiche diventino inevitabili. 

E che succede allora?

Succede che sia il governo che l'opposizione si danno di colpo un gran da fare per trovare una nuova strategia efficace per fregarci. Vale a dire, una nuova legge elettorale. 

Ci fanno pure credere che sia nell'interesse del paese, quando invece questo improvviso ardore legislativo è inteso unicamente ad assicurare a sé stessi di poter mantenere il proprio potere e privilegi.

E danno alla nuova legge elettorale nomi idioti con assonanza latina per tirarsela da eruditi, tipo Matterellum o Rosatellum, tutte voci dell'antico verbo ANDATE-AFFANCULUM.

(pic from videoblocks)


No comments:

Post a Comment